MENU

Radicazioni

IAMË ‘NNÏ SUENË

IAMË ‘NNÏ SUENË. 30-31-01 dicembre/gennaio 2018/19. Festa di Autofinanziamento e solidarietá per RADICAZIONI 2019

L’Ass. Culturale “Francesco Vuodo” -RADICAZIONI presenta una tre giorni di incontri di danza e musica con gli amici e fratelli suonatori dell’Occitania francese, del Gargano, di Cataforio, della Lucania e i suonatori di Alessandria del Carretto.

L’arrivo dei partecipanti è previsto per la serata del 29, per chi volesse partecipare all’impasto e ai preparativi per la cucina del giorno dopo. Quest’anno è previsto un incontro culinario su alcune pietanze della cucina tipica Alessandrina, gli interessati prepareranno, con l’aiuto di mani esperte, piatti della tradizione.

Sarà previsto uno stage di danza con i suonatori delle varie aree sopracitate.

Il 30 pomeriggio Kalura, arte popolare di strada presenterà il Gioco/Spettacolo del Riziku “Munnu Era!” con Masto Nicola il cuntista e Beatrice Shikabea Candreva chitarra e voce. In tarda serata si andrà per serenate. Il tutto sará possibile donando una quota per gli incontri di danza e spettacolo.

La tre giorni autofinanzierá in parte l’edizione RADICAZIONI 2019.

IL 31 sera, dopo il cenone, dalle 22.30 balli e musiche della tradizione meridionale e occitana, il tutto rigorosamente in acustico. Giorno 1 la festa continua fino al mattino.

Iamë ‘nnï Suenë era il termine usato ad Alessandria del Carretto per indicare la festa a ballo. Tradotto letteralmente “andiamo dalle zampogne”, andiamo a ballare. Le serate serviranno, oltre che a finanziare il festival RADICAZIONI 2019, a stare insieme, a condividere alcune scelte politiche e sociali, musica, sguardi e amicizie. Serviranno a dare la vera immagine della nostra comunità durante il periodo invernale. A discutere su proposte e decisioni programmatiche per RADICAZIONI 2019.

Gli stage di danza e altro saranno seguiti dai suonatori Occitani, Suonatori di Cataforio, Tittommë dal Gargano, Totarella e suonatori di Alessandria del Carretto.

Il costo per ogni stage è di 15€.

Il 31 sarà previsto un cenone con pietanze della tradizione invernale di Alessandria del Carretto, il costo del cenone è di 40€ comprensivi della serata a ballo, dopo poco la mezzanotte per chi volesse partecipare solo alla serata a ballo l’ingresso sarà di 10€.

Per vitto e alloggio contattare Giovanni 3421419313.

Per alloggio nel b&b Antonio 3274711655.

Per Stage e altro contattare Paolo 3495118840 – Margherita 3473055968 – Rocco 3286423875 – Daniele 3272903098.

Vi aspettiamo numerosi per condividere con noi musica, cibo, sguardi e l’allegro disagio invernale che ci caratterizza. Il ricavato in parte servirà a sostenere l’edizione 2019 di Radicazioni e in parte a sostenere le spese dei suonatori.

SI CONSIGLIA DI PRENOTARE ENTRO IL 27 DICEMBRE

U MMITË I CAPËDANNË

“Le preperatë a mïnestrë?” Cosí si usa chiamare l’intero cucinato dalle nostre parti. Il termine “minestra” racchiude l’essenziale cucina montana del Pollino, che sfrutta fino all’impossibile i doni della terra. Citando Pino Capogna ” La fraterna solidarietà, l’amicizia, la musica e il ballo ci farranno gustare maggiormente questa cucina che non ha certo pretese di lusso, ma è tanto piú suggestiva nella modestia e semplicità.”

”A Mïnestrë” :

ANTIPASTI:
- Prosciutto paesano, formaggio dello Sparviere, olive chizzate, salsiccia e capocollo della casa, peperoni crushkë, grïspellë, pittê ch’i frittełë, pittë strezzatë (pizza con verdure), lampascioni, patate con cipolla e frittelle di bietola.

PRIMI:
- Pasta al sugo di baccalà con mollica saltata e uva passa,
- Łïcurdë,
- Fagioli di casa con verdure

SECONDI E CONTORNI:
- Baccalà ad uso paesano
- Spezzatino
- Carne alla brace
- Lenticchie
- Patate e peperoni
- Insalata di finocchio e arance

Il tutto accompagnato da:
- Acqua sorgiva del Monte Sparviere
- Vino paesano
- Spumante

E a chiudere:
- dolci della casa.

A seguire musica e balli tradizionali fino al primo sole dell’anno.

Prezzi:
Menú + festa a ballo €40.
Dopo le ore 00.30 €10 per la sola festa a ballo

 

Per le ultime notizie e gli aggiornamenti consultate l’evento su facebook

Commenti

commenti